Dove posizionare la calamita sul contatore Enel: ecco come funziona

Se ti stai chiedendo dove posizionare la calamita sul contatore Enel, ci auguriamo che tu sia soltanto curioso. Vediamo in questo articolo come funziona, e in che modo molti truffatori, cercano di pagare meno energia elettrica possibile.

Infatti, il magnete sul contatore dell’energia elettrica permette di truccare i consumi registrati e ricevere una bolletta leggermente inferiore. Si tratta di una manomissione illegale dl contatore paragonabile a un furto e quindi viene di fatto considerato un reato penale.

Abbiamo già analizzato il contatore elettronico e tutti i suoi segreti, ma ora è arrivato il momento di risponde ad una domanda che moltissimi utenti ci fanno, dove posiziono la calamita sul contatore?

Dove posizionare la calamita sul contatore Enel e il metodo del pezzotto

Come abbiamo visto precedentemente, posizionare la calamita sul contatore Enel è un vecchio trucco che permette di manomettere quelli che sono i consumi effettivi. Va bene utilizzare qualsiasi magnete si trovi, anche quello che può esser facilmente comprato anche su Amazon.

Come abbiamo già visto, il magnete abbassa le bollette, in quanto blocca il contatore e ne falsifica gli effettivi consumi.

Ma dove posizionare la calamita sul contatore Enel? È sufficiente posizionare una calamita sopra il contatore dell’energia elettrica. È necessario essere in possesso di una calamita di grosse dimensioni per fare in modo che l’apparecchio venga compromesso, rallentando la registrazione dei consumi.

Di metodi per risparmiare sulle bollette ce ne sono tanti. Ricorrere al magnete è uno di quelli illegali, motivo per cui te lo sconsigliamo vivamente.

Dopo aver visto come funziona il magnete, adesso andremo a spiegare come funziona il pezzotto sul contatore Enel.

Al giorno d’oggi, esistono davvero tantissimi metodi per rubare l’energia elettrica. Anni fa (come abbiamo già visto) il metodo più usato era la calamita che faceva risparmiare fino al 70% sul costo della bolletta.

Con il pezzotto, si effettua invece un allaccio abusivo (ad esempio al contatore del vicino) per rubargli l’energia. Questo sistema oltre ad alleggerire la bolletta, è un metodo illegale e molto pericoloso in quanto provoca un alto rischio di conto circuito.

Come Funziona il Magnete sul contatore elettronico?

Imbrogliare il fornitore utilizzando un magnete è una vecchia tecnica per pagare meno dell’energia realmente consumata. Basta posizionare il magnete sul contatore dell’elettricità e il consumo registrato sarà inferiore a quello reale. Il magnete funziona anche sui contatori di energia digitali, modificandone le letture.

Senza addentrarsi troppo nella scienza, il magnete può bloccare il funzionamento del trasformatore all’interno del contatore. Ciò richiede l’utilizzo di un magnete molto potente e della forma corretta, che innesca la saturazione del nucleo del trasformatore. In alcuni tipi di contatori leggibili a distanza e che vengono azionati a distanza, sono stati installati dei sensori per rilevare immediatamente eventuali anomalie nel campo magnetico, che rivelerebbero la manomissione, anche qui bisognerebbe evitare di utilizzare il magnete tutto il giorno, andando a diminuire completamente il consumo ma calibrano correttamente il suo posizionamento per “diminuire” senza azzerare i dati.

Cosa succede se metto una calamita sul contatore? Tutte le conseguenze

Come avrai potuto leggere nel corso dell’articolo, la calamita sul contatore è una cosa illegale e come tale ha delle conseguenze. Oltre al fatto che viene immediatamente sospesa la fornitura elettrica, chi viene scoperto va incontro a delle pene molto severe.

Vediamo insieme quali:

  • Denuncia civile da parte del fornitore: prima di tutto chi mette in atto questo trucchetto rischia una denuncia civile. Il fornitore in questione non solo può richiedere il pagamento della bolletta, ma anche del pagamento dei danni cha ha subito;
  • Denuncia penale: il furbetto che viene beccato con il magnete sul contatore rischia di incorrere in una denuncia penale per furto aggravato.  Il furto di energia è un reato punito dagli articoli 624 e 625 del Codice Penale, dove è prevista una multa e una pena fino a sei anni di reclusione.

Dove posizionare la calamita sul contatore Enel? Le nostre conclusioni

Ora che hai capito dove posizionare la calamita sul contatore Enel e quindi, come si può bloccare il contatore del gas con un magnete, ci auguriamo che tu possa aver appreso queste informazioni soltanto per curiosità.

Ti consigliamo di non mettere in atto questa truffa, perché rischi conseguenze penali. Piuttosto, fai un buon uso dell’energia elettrica, senza abusarne e per pagare meno in bolletta, sfrutta dei metodi più ecologici.

Lascia un commento