Pannelli solari che funzionano anche senza sole e In Inverno

Pannelli solari che funzionano anche senza sole e In Inverno

15 Febbraio 2022 0 Di Silvestro

Di pannelli solari che funzionano anche senza sole ce ne sono anche in Italia, non temere. L’unico dubbio che sicuramente avrai è: come funzionano? E quando arriva la notte o gli inverni rigidi, ha sempre senso utilizzarli?

Tutte domande lecite per chi chiaramente non è un esperto del settore, e non sa come funziona un impianto fotovoltaico. Certo, rispetto alle giornate in cui c’è tanto sole e molta luce, l’efficienza energetica è senza dubbio migliore rispetto a quando il cielo è nuvoloso, ma difficilmente resterai a secco di energia.

Rimozione della neve dai pannelli solari

Tuttavia, quando i pannelli solari sono completamente ricoperti di neve, cessano di generare elettricità. Di conseguenza, è fondamentale che la superficie dei pannelli non venga coperta dalla neve per garantire che la generazione di energia continui.

Fortunatamente i pannelli solari sono lisci e diventano molto scivolosi quando sono bagnati: con il sole che sorge, la neve comincia a sciogliersi e a scivolare via da sola mentre si scioglie.

Tuttavia, se c’è molta neve, è necessario rimuoverla manualmente. Esistono rastrelli che non danneggiano il suo impianto solare.

È una buona idea far pulire il suo tetto almeno una volta all’anno, soprattutto se è particolarmente alto o inclinato. È anche una buona idea assumere un servizio di pulizia dei pannelli esperti che si occupi di qualsiasi accumulo di neve sui pannelli solari.

Ancora una volta, tieni presente che la pulizia dei pannelli solari dalla neve è una operazione molto pericolosa, fai attenzione alla tua salute e alla tua sicurezza.

Pannelli solari che funzionano anche senza sole? Come si ricaricano all’ombra

Abbiamo detto quindi, che i pannelli solari funzionano anche senza sole. In base al tipo di impianto di fotovoltaico alcuni avranno maggior capacità di assorbimento e più potenza da poter generare e distribuire in tutto l’appartamento.

Il merito della produzione elettrica assorbita dalla luce solare, va dato ai moduli fotovoltaici presenti in ogni pannello. La tipologia più comune acquistata ed utilizzata non solo in Italia ma in tutta Europa, sono gli impianti connessi in rete.

Quest’ultimi a differenza dei pannelli ad isola, dopo aver sfruttato la luce del sole per produrre energia elettrica, cercano di mantenere più possibile per l’autoconsumo, e all’esigenza quella non utilizzata verrà distribuita a livello nazionale.

È chiaro che qualora il pannello acquistato non abbia delle celle fotovoltaiche di ultima generazione è difficile aspettarsi che all’ombra si possa avere un’ottima resa elettrica. Solitamente nei mesi invernali o quando non c’è il sole, la resa complessiva si attesta al 25% / 30%.

Resa fotovoltaico quando il cielo è nuvoloso: che aspettarsi?

Nonostante la resa del fotovoltaico possa essere minore quando il cielo è nuvoloso, devi sapere che il tuo fabbisogno energetico difficilmente se non raramente, verrà a mancare. Questo perché tutto sommato l’Italia, al contrario di altri paesi in Europa, ha un clima “mite”.

Inoltre, quando non c’è sole gli impianti fotovoltaici sfruttano sempre la luce indiretta. Sembra scontato dirlo o a volte sottovalutato, ma il sole al massimo può essere nascosto dal brutto tempo o dalla foschia, ma non esiste che non ci sia proprio.

Dunque se c’è il sole, ma la sua presenza è nascosta, ci sarà anche la luce (seppur inferiore) che rifletterà sugli impianti fotovoltaici.

Ti consigliamo l’acquisto dei pannelli solari dopo aver consultato la mappa solare italiana che ti mostrerà quali sono le zone dove tali impianti hanno una maggior efficienza grazie alla potenza del sole.