I led consumano tanto? I consumi reali

I led consumano tanto? I consumi reali

8 Marzo 2021 0 Di admin5758

I led consumano tanto oppure è solo una falsa illusione? Partiamo dal concetto che prima di essere rimosse dal commercio, vi erano le vecchie lampadine a incandescenza. Nonostante il loro costo d’acquisto fosse minore rispetto a quelle attuali con diodi ad emissione luminosa, con esse, in bolletta si paga molto meno.

L’acronimo delle lampadine a LED, sta per Light Emitting Diod. Come abbiamo detto poco fa, si traduce in diodi ad emissione luminosa. Esse sono state commercializzate per la prima volta, ben vent’anni fa. L’obiettivo era quello di illuminare ogni ambiente e ridurre il costo d’energia elettrica.

Le lampadine a led consumano tanto o poco?

Ogni lampada a led si distingue per la sua colorazione, che potrebbe essere di varie tonalità oppure bianca. Generalmente, un bulbo E27 registra un consumo medio di 10,8 kW in grado di emettere 810 lumen. Rispetto alle vecchie lampadine, il cui consumo ammontava a 60 W, c’è una notevole differenza.

Considerando il calcolo di un consumo di una lampadina LED, se emettesse 500 ore di luminosità si sciuperebbero circa 500 kW. La lampa a risparmio energetico invece, per assurdo consumerebbe il doppio della corrente, ovvero ben 1.150 kW.

Dopo aver smentito che i led consumano tanto, parliamo piuttosto di risparmio. In base a quanto scientificamente provato, questa tipologia moderna di lampade, se paragonate a quelle del passato (ad incandescenza), si parla di un risparmio del ben 95%.

Rispetto a quelle alogene, le lampadine a LED consentono il 90% di risparmio, mentre paragonate a quelle fluorescenti il 60%. 

Per gli affamati di calcoli precisi e numerici, chi si domanda quanto consuma una lampadina a led in euro, si attesa la modica cifra pari a 0.0048 euro all’ora.

Consumo lampade a led: conviene l’acquisto?

Hai appurato che chiunque dica che i LED consumano tanto, probabilmente è perché non sa realmente di cosa sta parlando, ci sono altri elettrodomestici che gonfiano pesantemente la tua bolletta come ti ho spiegato in questo articolo. Quanto alle caratteristiche di questa tipologia di fonte luminosa, cos’altro si può aggiungere? Anche qui in effetti, non mancano i vantaggi.

Innanzitutto, le lampadine a LED (oltre al risparmio economico), non inquinano l’ambiente. Esse sono compatibili con qualsiasi attacco, e il loro utilizzo non necessita di nessun intervento di manutenzione al proprio impianto elettrico.

Una differenza notevole tra le lampade a LED e quelle a fluorescenza, che al contrario di quest’ultime, quelle a LED si avviano subito, senza alcuna moderata tempistica.

Non va sottovalutato il loro ciclo vitale, poiché quelle a LED risultano maggiormente durevoli rispetto alle altre, tanto da emettere elevata luminosità anche dopo un utilizzo intensivo di ben 50mila ore. Per chiudere la cerchia dei benefit, va detto che il calore è ridotto, non emettono sostanze tossiche e né tanto meno raggi ultravioletti che potrebbero danneggiare l’uomo.