Come funziona una lampada (touch) che si accende toccandola

Come funziona una lampada (touch) che si accende toccandola

27 Dicembre 2021 0 Di admin5758

Hai visto in negozio una lampada che si accende toccandola e non sai come funziona? Sicuramente prima di fare un acquisto d’impulso, vorresti conoscere meglio le sue caratteristiche e comprendere se possa fare realmente al caso tuo.

No, non si tratta di un errore della lampada, e né di uno strano effetto. Si tratta delle nuove tecnologie con cui sono stati pensati i led touch, dato che ormai (come dimostra l’avvento degli smartphone top di gamma e non solo), sono sempre più ricorrenti l’utilizzo di queste lampade per agevolare l’accessione e lo spegnimento.

Lampada che si illumina al tocco: il funzionamento spiegato semplicemente

Spiegarti come funziona una lampada che si accende toccandola è estremamente semplice. Il meccanismo in grado di azionare questo “strano effetto” non è altro che il circuito QT-113.  Una volta che si tocca o sfiora il sensore fatto di metallo oppure se si avvicina la mano, quest’ultimo si accende.

Si tratta certamente di lampadine di nuova tecnologia, il cui costo però non è eccessivo ed è sicuramente alla portata di tutte le tasche, man mano che la produzione raggiunge livelli maggiori, il costo di queste lampade touch cala notevolmente.

La costruzione è altrettanto semplice quanto la spiegazione, infatti il rivestimento è di rame e fibra di vetro. Alla base del funzionamento vi è un circuito modulare, che a sua volta è alimentato come qualsiasi altre tecnologia tramite usb.

Tale soluzione è perfetta non solo per la propria abitazione, ma anche per il proprio ufficio, dato che il design reperibile in commercio è altrettanto elegante e si adatta perfettamente ad ogni situazione abitativa senza grossi problemi di design, esistono infatti esistono anche lampade touch che si adattano bene anche se abbiamo una casa in stile vintage.

Questa lampada touch funziona grazie a degli interruttori a sfioramento. Come già anticipato, la prima impressione che potresti avere sentendo questo termine, è di associarla a tablet, notebook o smartphone il cui schermo è sensibile al solo tocco.

In verità, seppur c’è una certa somiglianza, la differenza tecnica è piuttosto sostanziale e te la spighiamo in questo articolo.

Lampada touch che si accede con uno sfioramento: criteri e funzionalità

Adesso che hai capito a grandi linee come funziona una lampada che si accende toccandola, è bene spiegare per quale motivo i costi di produzione non sono eccessivi come si potrebbe pensare.

Nonostante i sensori touch di queste lampadine abbiano la stessa tecnologia adottata dagli schermi capacitivi degli smartphone, al contrario di quest’ultimi gli interruttori funzionano con lo sfioramento intelligente.

Ciò è dovuto grazie alla possibilità di poter gestire molteplici segnali presenti all’interno di ogni singolo device programmabile, ovviamente la sola presenza del sensore non giustifica una equiparazione dei costi come succede con gli smartphone, motivo per cui il prezzo delle lampade touch non si alzerà mai cosi tanto.

Una tecnologia molto evoluta capace di poter installata ed applicata in qualsiasi ambiente domestico, ad esempio per poter accendere la luce, attivare un allarme, regolare i dispositivi che monitorano le temperature interne e su ogni elettrodomestico presente in casa.

Quali lampade touch comprare?

Ovviamente quando dobbiamo comprare una lampada touch una volta capito il suo funzionamento dovremo scegliere il modello che meglio si adatta alle nostre esigenze, ovviamente valutando al meglio tutte le indicazioni di sicurezza come marchio CE e i vari valori di resistenza che diventano fondamentali se non vogliamo rischiare nel metterci in casa un prodotto non testato adeguatamente nel suo utilizzo.

Quindi prima di comprare una lampada touch è sempre meglio controllare che ci sia:

Marchiatura CE: Obbligatoria in Unione Europea sopratutto per via della connessione alla corrente di casa o alla eventuale presenza di batteria che accumulano corrente durante la giornata.

Libretto di istruzioni in Italiano: Siamo sinceri, evitiamo di comprare prodotti che non hanno indicazioni sul loro funzionamento nella lingua del paese dove viene venduto, non siamo tutti esperti di tecnologia o di funzionamento di prodotti tech, la presenza in lingua Italiana delle indicazioni ci sembra un passaggio minimo per valutare il suo acquisto.

Attenzione al prezzo: Sappiamo che in momenti di crisi, prodotti Hi-Tech a prezzi convenienti possono far gola a molti ma ricordiamoci sempre che stiamo affiancando al nostro letto un prodotto che rimane sotto tensione continuamente, valutiamo quindi attentamente i prodotti che stiamo comprando.